VENDITA AL DETTAGLIO

Alla Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino si effettuano anche vendite al pubblico, sia di vino sfuso che imbottigliato.
Passa a visitarci a Ponte a Chiani per un assaggio dei nostri prodotti.

Se vuoi fissare una visita guidata in cantina scrivi una mail a info [ @ ] vinitipiciar.it .

Apertura Showroom

Lun-Ven 8:00 - 12:30 / 14:30 - 18:00
Sab 8:00 - 12:00
Domenica solo su appuntamento

Indagine antidumping sui vini europei da parte del governo cinese

Come noto, in data 6 settembre 2012, l’Unione europea ha avviato il procedimento antidumping con riguardo all’importazione di pannelli fotovoltaici di provenienza dalla Cina. Non si è fatta attendere la reazione da parte della Repubblica Popolare Cinese, che ha ufficialmente aperto un’indagine antidumping e antisussidi nei confronti del vino europeo, anche se il Governo di Pechino non ha mai voluto collegare questa procedura con la vicenda delle tasse sui pannelli fotovoltaici.

Otto delle principali associazioni della filiera produttiva del settore vinicolo nazionale (tra cui Fedagri-Confcooperative) con una lettera unitaria hanno chiesto al Governo italiano e ai Ministri competenti un maggiore impegno nella vicenda ed un sostegno per affrontare le spese legali collegate alla vicenda.

Bruxelles in sede di confronto tra Commissione UE e la Delegazione del Governo Cinese nei giorni scorsi ha chiuso il procedimento nei confronti dei pannelli fotovoltaici trovando un accordo che sembra aver evitato l’aumento degli attuali dazi doganali.

Però sembra che questa soluzione, almeno per il momento, non abbia convinto le autorità Cinesi a rivedere la loro posizione nei confronti del vino europeo e pertanto ancora rimane aperto il contenzioso che prevede un iter molto complesso e costoso sia dal punto di vista economico, al quale sarà difficile far fronte da parte delle singole società selezionate.

La Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino si è subito aggiornata con la questione, compilando i due moduli necessari per poter essere registrati in una sorta di elenco di esportatori in modo tale da poter evitare tale processo di antidumping.

Se le autorità cinesi scegliessero la nostra cantina come campione da sottoporre ad indagine per verificare l'eventuale azione di dumping da parte europea, Pechino riconoscerebbe alla nostra cooperativa, registrata regolarmente nell'elenco esportatori, lo statuto di "cooperante", applicandoci dazi inferiori a quelli che verrebbero applicati alle altre aziende "non cooperanti".

2nd Guizhou International Alcoholic Beverage Expo

The 2nd Alcoholic Beverage Expo 2012 è giunta al termine e la cantina dei vini tipici dell'aretino ringrazia tutti i partecipanti e gli espositori per la visita al nostro stand.

Nonostante sia stata la nostra prima fiera in Cina, è stata una bellissima esperienza coronata da un grande successo.

Una manifestazione ancora in fase di crescita che non vanta certo i volumi di visitatori di fiere dal più alto blasone ma che, secondo il nostro parere, potrebbe rivelarsi nei prossimi anni un buon trampolino di lancio per i prodotti della nostra cantina.

Di seguito alcune immagini della manifestazione ...

Vendemmia, Vinificazione e Affinazione 2011

L'andamento stagionale della Vendemmia 2011 è stato caratterizzato da una primavera mite e piovosa; anche per la prima parte dell'estate è stata confermata un'alta piovosità con temperature inferiori alla media.

Queste condizioni hanno favorito nella nostre zone un germogliamento ed una fioritura anticipati con modesta diffusione di attacchi fungini e malattie sulla vite.

I processi vegetativi e la maturazione sono stati regolari fino alla prima decade di agosto, quando un notevole innalzamento delle temperature, con scarse escursioni termiche fra il giorno e la notte e un lungo periodo siccitoso, hanno favorito ed accelerato il processo di accumulo degli zuccheri nelle uve provocando in alcuni casi anche stato di lieve stress idrico nelle piante.

Nella prima decade di settembre, è aumentata l'escursione termica fra il giorno e la notte con persistenza di giornate calde ed asciutte, abbiamo avuto eventi piovosi solo negli ultimi giorni dopo oltre un mese di tempo caldo e soleggiato.

Il monitoraggio delle curve di maturazione sulle uve ha rilevato un sostanziale anticipo della maturazione di oltre 10 giorni rispetto alle ultime vendemmie.

Le uve sono risultate perfettamente sane ed integre; si è notato qualche fenomeno di eccessiva concentrazione zuccherina, lieve appassimento, nelle zone in cui la vite e le uve hanno avuto qualche problema di siccità.

Per quanto riguarda la qualità dei conferimenti è confermata una condizione ottimale con notevoli punte di eccellenza, mentre per la quantità notiamo una lieve diminuzione.

Uve con un contenuto zuccherino medio superiore a 20 babo, perfettamente sane ed integre, con buona maturità fenolica.

Alle svinature i vini rossi denotano notevole presenza di profumi, buon contenuto alcolico con ottimo corredo polifenolico accompagnato da un soddisfacente contenuto di sostanze coloranti, ricchi di estratto; il tutto conferma l'ottenimento di vini di ottima qualità per la vendemmia 2011 con notevoli punte di eccellenza.

La qualità dei prodotti vinificati viene esaltata oltre che dalla ottime uve anche dalle tecnologie di vinificazione; risultano vincenti presso la Cantina di Ponte a Chiani la pulizia dei mosti bianchi prima della fermentazione che avviene a temperature rigorosamente controllate.

Per quanto riguarda la vinificazione in rosso siamo a confermare la validità selettiva del processo Ganimede abbinata al controllo delle temperature.

Per questa vendemmia, a nostro parere, specialmente per il primo periodo di vinificazione è risultato di fondamentale importanza riuscire ad applicare le tecnologie che permettono di raffreddare e controllare la temperatura delle uve, dei pigiati e dei mosti fin dall'inizio della fermentazione; fattori perfettamente e rigorosamente applicati presso la Cantina dei Vini Tipici dell'Aretino che dispone di oltre quattro chilometri di canalette di refrigerazione applicate ai vinificatori nonché di oltre 80 metri di scambiatori di calore tubo in tubo spiralato diametro 80; il tutto servito dalle oltre 800.000 frigorie ora disponibili.

I vini hanno ultimato naturalmente le fermentazioni alcolica e malolattica e sono stati destinati parte alla elevazione in legno parte all’affinamento in acciaio con operazioni di batonnage in sinergismo alla pratica di micro ossigenazione, parte all’affinamento in cemento con micro ossigenazione naturale.

Da tutti i processi si sono ottenuti prodotti di ottima qualità con notevoli punte di eccellenza.

 

TOP